0

Satira/Politica. Ode ad #AleMoretti o del marito gigolò a tempo indeterminato

Pubblicato il 11 dicembre 2014 da Liliane Tami
Categorie : Cronache

Giletti-moretti-2La Moretti è una donna lungimirante: mentre ancora stava col primo marito… già si stava impegnando ad inventar leggi che facilitassero il divorzio. Adesso è impegnata in un flirt con Massimo Giletti, noto conduttore televisivo. Speriamo che possano sposarsi, così potrà beneficare una seconda volta delle sue leggi sul divorzio breve!

La Moretti ha capito tutto dalla vita: noi viviamo in una bellissima società iperconsumista in cui gli oggetti sono “usa-e-getta”. Ma allora perché non dovrebbero esserlo anche i mariti? L’abbondanza di benessere materiale è davvero divertente, perché permette di comprare centinaia di vestiti e separarsene senza soffrire. E lo stesso vale anche con le persone! Perché il matrimonio dovrebbe essere una scelta presa con serietà, quando potrebbe diventare invece un simpatico hobby? Costanza Miriano e Massimo Recalcati affermano che il matrimonio sia una cosa seria e che, teoricamente, dovrebbe promuovere l’idea di un amore eterno ed indissolubile. Invece no! La loro è un idea antiquata che va contro le nuove visioni di famiglie allargate, matrimoni gay, transgender e co. che vanno tanto di moda oggi.

La Moretti, da brava piddina che promuove l’egemonia delle banche tedesche su suolo italiano, si oppone ad ogni forma di contratto stabile che potrebbe anche solo lontanamente far rima con “protezionismo”. Ciò che conta nel mondo della sinistra è la Quantità e non la Qualità, infatti lei ha capito che tutto può essere mercificato. Persino le promesse d’amore eterno. Il legame col proprio marito, grazie a lei, sta venendo semplificato al punto che …l’uomo di casa, data la facilità con cui ce ne si potrà liberare, diventerà un gigolò a tempo indeterminato anziché l’uomo a cui si ha giurato fedeltà eterna. Evviva!

Ora penso proprio che ora andrò a sposare il mio personal trainer, almeno fino a quando non scade l’abbonamento per la palestra.

@barbadilloit

Di Liliane Tami

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>