0

Pizzini di palazzo. Storace da La Destra rilancia una nuova costituente (di destra)

Pubblicato il 2 marzo 2013 da Silvia Quaranta
Categorie : Politica

storaceSe ne parla, più o meno velatamente, da tanto. Ma dopo il deludente risultato della galassia di sigle a destra (è entrata in Parlamento solo una rappresentanza di Fratelli d’Italia), la voglia di “costituente” per qualcuno è diventata una strada obbligata. L’annuncio arriva da Francesco Storace – leader de La Destra – su Twitter, poche ore dopo il responso delle Regionali in Lazio: «Bisogna ambire a qualcosa di molto più grande di noi – ha scritto – Fuori dagli orticelli, facce nuove anche a destra, a partire da me: costituente!».

Del resto, la frase “descrittiva” che campeggia sul profilo personale Twitter di Storace, non sembra lasciare spazio all’ambiguità: «Ci ho provato a rifare la destra italiana, non ce l’ho fatta. Non è un buon motivo per pentirsene. Spero che altri ci riescano». Il leader è stanco. La candidatura in Lazio, secondo le indiscrezioni, sarebbe stato solo il canto del cigno, l’ultimo tentativo di recuperare credibilità di chi, consapevole della fragilità crescente dello strumento identitario, si aspettava pienamente la débâcle delle Politiche.

Ed ora? Lo scioglimento, secondo voci dal partito, sarebbe più che imminente, questione di un paio di settimane. Quanto al “dopo”, sembra acquistare peso l’ipotesi che il suo soggetto possa confluire in Fratelli d’Italia, al fianco di Guido Crosetto e Giorgia Meloni, la quale, dopo la bufera per quella candidatura non concordata alla Regione Lazio, sarebbe stata poi la prima a cercare il riavvicinamento. La tesi è stata variamente confermata anche dallo stesso Storace, il quale ha rilanciato, ovviamente sempre tramite Twitter, i consigli di alcuni che suggerivano proprio l’intesa con Meloni e Crosetto. L’ufficialità, sembra, arriverà a giorni, in seguito ad una riunione tra i vertici di entrambe le formazioni che dovrebbe svolgersi a Roma martedì prossimo, 5 Marzo.

 

Di Silvia Quaranta

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>