0

Sentinelle. Fusaro svela l’inganno degli antagonisti: “Fate il gioco dei capitalisti”

Pubblicato il 8 ottobre 2014 da mdf
Categorie : Politica
Veglianti a Bergamo

Veglianti a Bergamo

La querelle tra centri sociali/antagonisti e Sentinelle in piedi corre il rischio di essere una straordinaria trovata mediatica per occultare il dibattito in corso in Parlamento sulla riforma del Lavoro, tema ben più fondante dei diritti (declinati purtroppo secondo schemi d’oltreoceano).

Sull’argomento si registra la presa di posizione del filosofo Diego Fusaro, che da sinistra ha bacchettato gli antagonisti, puntualizzando non solo il ruolo comunitario della famiglia, ma evidenziando come la distruzione di ogni residuale forma di vita che superi l’individualismo non sia altro che un favore al “grande capitale” e al pensiero unico. Scrive l’allievo di Costanzo Preve: “Al di là della carnevalata della divisione in tifoserie calcistiche pro e contro la famiglia tradizionale, occorre rilevare un aspetto: il fanatismo economico aspira a distruggere la famiglia, giacché essa – Aristotele docet – costituisce la prima forma di comunità ed è la prova che suffraga l’essenza naturaliter comunitaria dell’uomo. Nasciamo in comunità e – con buona pace della Thatcher e dell’individualismo robinsoniano dei neoliberali – l’individuo è già sempre collocato in una comunità originaria, senza la quale non sarebbe possibile. L’individuo si sviluppa e può pensarsi come individuo solo all’interno di un processo di soggettivazione la cui base è sempre e comunque comunitaria. La comunità viene prima. Ora, come anche ho cercato di mostrare nel mio recente “Il futuro è nostro” (Bompiani, 2014), il capitale vuole vedere ovunque atomi di consumo, annientando ogni forma di comunità solidale estranea al nesso mercantile”.

diego fusaroQuindi Fusaro svela l’inganno nel quale la sinistra radicale è caduta in questo frangente: “Ragazzi che andate a protestare contro la famiglia quando non potete concretamente farvene una (a causa del precariato, della disoccupazione, dei tagli alla spesa pubblica): quando capirete che state facendo il gioco del capitale? Quando capirete che state lavorando per il re di Prussia? È il capitale che, in nome della flessibilità e della precarietà, sta distruggendo la famiglia come luogo della stabilità affettiva e sentimentale. E voi – che lo sappiate o no – siete dalla parte del capitale”.

@barbadilloit

@waldganger2000

Di mdf

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>