0

Championship. Il Leeds di Cellino controcorrente: punta sui vivai italiani. Benny Carbone lascia

Pubblicato il 7 agosto 2014 da Enrico Albertosi
Categorie : Sport/identità/passioni

Leeds-fansIl Leeds di Massimo Cellino parla italiano ma incassa l’addio di Benny Carbone. Mentre il direttore sportivo Nicola Salerno continua a far la spesa in Italia, prosegue l’opera di “cellinizzazione” del maledetto United. Già il fatto di essersi affidato a Salerno, dirigente sportivo navigatissimo, è un atto rivoluzionario per il tradizionalista calcio inglese che, come noto, affida all’allenatore buona parte delle incombenze relative al mercato e alla gestione della rosa. Controcorrente, infine, anche la scelta di affidarsi ai giovani. In Italia non trovano spazio, alla corte di Cellino il futuro è tutto loro.

GIOVENTU’ AL POTERE. Intanto l’ex patron del Cagliari ha presentato l’ultimo acquisto: si tratta di Zan Benedicic, centrocampista sloveno che arriva in prestito dalla Primavera del Milan. Regista, appena 19 anni, Benedicic è considerato tra gli emergenti dei babies rossoneri. E nel frattempo la società sembra essere intenzionata a portarsi nello Yorkshire il giovane difensore Frederic Sorensen che in Italia non trova spazio manco a pagarne. Il 22enne danese è in comproprietà fra Juventus e Bologna. Il prestito sembrerebbe il compromesso risolutivo. Arrivasse anche Sorensen, salirebbero a sei gli acquisti “italiani” di Cellino. Allo United, infatti, sono già arrivati il portiere Marco Silvestri, l’ex Sassuolo Tommaso Bianchi, il terzino Gaetano Berardi e l’attaccante francese Soulemain Doukara, arrivato nello Yorkshire via Catania. Adesso c’è anche Benedicic.Si è arenata, invece, la trattativa con la Roma per ottenere Federico Viviani che ha preferito rimanere in Italia a giocarsi le sue chance al Latina che mira allo storico salto in Serie A.

L’ADDIO DI BENNY. Nel frattempo, Benny Carbone saluta il gruppo e lascia il posto da allenatore della squadra giovanile. Non ci sarebbe alcun dissidio alla base dell’addio ma la necessità, da parte dell’ex fantasista dello Sheffield Wednesday, di assistere un familiare con problemi di salute. Ritorna, al suo posto, Neil Redfeam che aveva dovuto cedere il passo proprio a Carbone fortemente voluto dalla nuova proprietà e dalla nuova dirigenza nel ruolo di allenatore e preparatore dei ragazzi dell’Under 21 degli All White.

@barbadilloit

Di Enrico Albertosi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>