1

Tecnologie. Con la Fire Tv Amazon lo schermo diventa un pc

Pubblicato il 7 aprile 2014 da Francesco Filipazzi
Categorie : Cronache Scintill&digitali

OLYMPUS DIGITAL CAMERAAmazon entra nel mercato dell’intrattenimento da salotto con la Fire TV, in aperta sfida a Google e Apple. Per trasformare la tv del salotto in una smart tv, basterà quindi collegarla alla “scatola” di Amazon e accedere ai servizi messi a disposizione, principalmente contenuti video in streaming e migliaia di giochi. Potrà essere dotata di un telecomando e quindi l’utilizzo sarà molto simile a quello dei primi decoder del digitale terrestre. Le funzioni sono quindi assimilabili alla Apple Tv o alla Google Chromecast. Ciò che cambia sono le prestazioni, che rendono la Fire Tv un prodotto migliore rispetto ai concorrenti. È dotata infatti di un processore quad core e due giga di ram, bluetooth 4.0 e supporto video hd.

Di fatto è quindi un mini pc. Questi ultimi sono delle scatole di dimensioni ridotte che contengono tutti i componenti tipici di un personal computer. Occupano poco spazio e possono essere collegati ad esempio al televisore. Costituiscono il futuro dell’informatica domestica, perché permettono di avere un computer a spese ridotte e occupando poco spazio. Per l’utilizzo familiare (ma non solo) probabilmente prenderanno piede e questo è dimostrato dall’operazione di Amazon, che ha deciso di sfruttarne le potenzialità.

La strada dell’azienda di Seattle è sempre di più diretta verso l’offerta di contenuti multimediali e multi piattaforma. Dai semplici lettori di ebook della linea kindle, l’azienda è passata ad offrire i tablet ed ora le smart tv, ritornando in primo piano nella lotta di mercato che anima il mondo digitale. Ad oggi negli USA la Fire TV costa 99 dollari. Il prezzo dell’Italia e l’Europa non si conosce ancora.

@barbadilloit

Di Francesco Filipazzi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>