2

Calcio. Incontro ultras-politici per superare Tessere e Daspo: è la fine di un’era?

Pubblicato il 1 aprile 2014 da Enrico Albertosi
Categorie : Sport/identità/passioni

palloneinreteForse qualcosa inizia a muoversi davvero. Mentre la Lega chiede azioni di forza contro il tifo organizzato, gli ultras incontreranno – l’11 aprile – una delegazione parlamentare composta da Fratelli d’Italia, Partito democratico, Movimento Cinque Stelle e Radicali per porre le basi giuridiche al superamento di Daspo e Tessera del Tifoso. 

OLTRE LA RIVALITA’. All’incontro con i politici parteciperanno i tifosi delle curve di mezz’Italia. Avellino, Sampdoria, Udinese, Milan, Brescia, Parma, Fiorentina, Genoa, Atalanta, Padova, Bologna, Ascoli, Venezia. Con loro ci saranno gli avvocati penalisti Giovanni Adami e Lorenzo Contucci, quest’ultimo autore – insieme a Giovanni Francesio – del libro choc “A porte chiuse” che ha raccontato all’Italia i paradossi della normativa in tema di stadi, calcio e tifosi. Una rondine non fa primavera, ma la buona volontà c’è. Superare Daspo e Tessere è, oggi, una necessità. Anche perchè si intasano i tribunali, i provvedimenti vengono ripetutamente annullati. Questo per tacere dell’inefficacia della legge Maroni…

IL FUNERALE DELLA TESSERA. Ci voleva uno choc per dimostrare come l’idea Tessera fosse assolutamente inutile. E l’inevitabile è accaduto in Lega Pro, quando ai tifosi della Nocerina (curva tesserata) venne vietata la trasferta a Salerno. Con tutto quanto ne è poi derivato. Quello è stato il de profundis, ufficiale e inconfessabile, della pazza idea Maroni. Credere di poter combattere la violenza con una tessera o con la sistematica compressione dei diritti è follia. Chiedetelo – per esempio – a chi s’è preso un Daspo in autostrada, lontano mille miglia dalla partita (che non era manco vietata dall’Osservatorio). L’11 aprile potrebbe aprirsi una fase nuova tra calcio e politica. Si spera, all’insegna del buon senso…

@barbadilloit

Di Enrico Albertosi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>