0

Associazioni. L’assemblea di Terra Insubre con Oneto e Morganti

Pubblicato il 24 marzo 2014 da Redazione cultura
Categorie : Cronache

logoBSabato 5 aprile si terrà l’assemblea annuale dei soci di Terra Insubre, presso il Castello Dal Pozzo, a Oleggio Castello (NO).

La storia. L’Associazione Culturale Terra Insubre nasce a Varese nel 1996, iniziando da subito le pubblicazioni dell’omonima rivista e facendosi ben presto notare per la sua vivacità, per il prestigio delle collaborazioni su cui può contare e per la capacità di coinvolgere un numero sempre crescente di sostenitori e di simpatizzanti.

Terra Insubre, oltre che sulla storica sede centrale di Varese, può oggi contare su sezioni locali attive a Como, a Novara, nella Valtellina, a Milano, a Marcallo con Casone, a Lecco e nel Canton Ticino. Della famiglia di Terra Insubre fa inoltre parte l’Associazione Culturale Terra Orobica, che opera principalmente nel bergamasco.
Collegato all’Associazione è il gruppo di rievocazione storica dei “Lupi del Ticino”, clan di appassionati che contribuisce a evocare con spettacoli e manifestazioni la memoria degli antichi abitatori della nostra Terra, l’Insubria.

 Ecco il programma:

Ore 15.00

Assemblea istituzionale dei Soci

Ore 16:00

Non c’è ecologia senza identità. Non c’è identità senza ecologia.

Gilberto Oneto (architetto del paesaggio)

Paola Brambilla (Presidente WWF Lombardia)

Ore 16:45

I Celti di Dormelletto e la genesi degli Insubri

Marta Rapi (Dipartimento Preistoria e Protostoria, Università degli Studi di Milano)

 Ore 17:30

Worms 1743: separazione culturale delle “terre cedute” al Piemonte tra Verbano e Ossola

Carlo Alessandro Pisoni (Magazzeno Storico Verbanese – Archivio Borromeo Isola Bella)

Ore 18.15

Presentazione libro:

Dal Campanile al Cielo. Sogni, lotte, processi e vittorie dei Serenissimi (1997-2011)

Adolfo Morganti (editore)

Seguirà la presentazione della nuova edizione del libro ‘Gli antichi insediamenti dei Galli Insubri’ e della collana Insubria.

Durante la giornata saranno presenti stand librari e di associazioni identitarie.

@barbadilloit

Di Redazione cultura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *