0

Libri. “La resa” di Coratelli un romanzo da sinistra tra islamisti e nichilismo

Pubblicato il 11 febbraio 2014 da Eric Cantona
Categorie : Libri

coratelli resaUna storia non scontata, permeata del sapore claustrofobico del nostro tempo. Con “La resa” Fernando Coratelli, scrittore cresciuto nella sinistra alternativa barese e ora trapiantato a Milano dove dirige la Lite-Editions, offre uno spaccato della dissoluzione dei nostri tempi.

Il romanzo racconta l’ossessione islamista – l’attentato è il crocevia delle esistenze dei protagonisti – con realismo e introspezione, e la trama scorre veloce grazie a dialoghi crudi e pungenti. La trama richiama, per il profilo dei personaggi e l’atmosfera di sottofondo, il francese Michel Houellebecq. Fotografa in pieno il nichilismo del nuovo millennio, gli sbalzi tra umanitarismo e carrierismo, le coscienze lavate e i sepolcri imbiancati delle borghesie rampanti delle metropoli italiane. E lo stesso nichilismo alberga negli immigrati depredati del legame prezioso con la patria: poveri anche di spirito diventano manovalanza per lo sfruttamento di industriali senza scrupoli al pari di inquadratori di terroristi.

* La resa di Fernando Coratelli (pp. 410, euro 16,90, Gaffi)

@barbadilloit

Di Eric Cantona

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>