0

Bundesliga. Derby tra i Boateng: vince Jerome e il Bayern asfalta lo Schalke

Pubblicato il 23 settembre 2013 da Alessandro Patella
Categorie : Sport/identità/passioni

i boatengBoateng contro Boateng: è stata quello tra Kevin Prince e Jerome il confronto più suggestivo andato in scena nell’ultima giornata di Bundesliga, sfida nella sfida all’interno della già di per sé interessante Schalke-Bayern, partita letteralmente dominata dai bavaresi col risultato di 0 a 4. “Se non mi stende, mi deluderà: per 90’ non saremo parenti”, aveva dichiarato gagliardamente il principe, già divenuto re a Gelsenkirchen dopo aver siglato due reti nelle prime tre partite in bianco blu; “Io cercherò di fermarlo correttamente, se non ci riesco lo abbatto. Non mi scappa”, la risposta del più giovane Jerome. In realtà i loro incroci diretti sul campo non sono andati oltre gli abbracci all’inizio ed alla fine della partita, a causa del dominio dei campioni di tutto di Pep Guardiola. Ma resta l’emozione della prima vera sfida nel campionato tedesco tra i due, perché tale non si poteva considerare fino in fondo l’incontro del 2009 tra Amburgo e Dortmund, che li vide in campo contemporaneamente solo per dodici minuti.

Il derby dei Boateng, per il pubblico tedesco, è derby sportivo ma soprattutto emozionale: due calciatori che hanno contribuito alle fortune delle rappresentative giovanili della Germania, ma allo stesso tempo due ragazzi troppo diversi tra loro,a volte anche troppo divisi. Stesso papà, ghanese, mamme diverse, entrambe tedesche, i due fratelli sono stati per un po’ di tempo coltelli, quando Kevin Prince si meritò l’esclusione dall’under 21 tedesca e decise per ribellione di accettare la convocazione nella nazionale del Ghana e, non contento, causò l’infortunio dell’idolo teutonico Ballack nella sfida in Inghilterra tra la sua squadra di allora, il Portsmouth, ed il Chelsea proprio alla vigilia del mondiale del 2010. Jerome, fino ad allora conosciuto come il timido fratello minore di Prince, non risparmiò dichiarazioni pubbliche al vetriolo nei confronti di Kevin, accendendo una polemica che li portò a non parlarsi per qualche tempo.

Proprio il mondiale sudafricano, che nella sfida tra Germania e Ghana li consacrò alla storia anche come primi fratelli a sfidarsi con due casacche diverse nella storia della competizione, fu l’occasione per riappacificarsi. Da quel giorno sono passati più di tre anni, i fratelli Boateng sono cresciuti molto: ora Kevin Prince è un’icona mondiale della lotta contro il razzismo, molto amato anche in Germania e personaggio assoluto in campo e fuori, mentre Jerome ha vinto tutto col Bayern Monaco, di cui è diventato una colonna portante a soli 25 anni. Le loro sfide future li vedranno fratelli e rivali ed animeranno sicuramente una Bundesliga che trova in questa rivalità l’ennesimo elemento di curiosità per i calciofili di tutta Europa.

@barbadilloit

Di Alessandro Patella

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>