0

Calcio. Piedi in fuga: Fausto Rossi al Valladolid, unico italiano per la Liga

Pubblicato il 10 settembre 2013 da Bruce Grobbelaar
Categorie : Sport/identità/passioni

Fausto RossiPiedi in fuga: Fausto Rossi sarà l’unico italiano a calcare i campi della Liga spagnola. Il centrocampista torinese, di proprietà della Juventus che aveva già incantato a Brescia indosserà la maglia del Valladolid. L’accordo è stato trovato sul prestito con diritto di riscatto a favore dei spagnoli.  Dopo un serrato corteggiamento, iniziato a gennaio scorso, Rossi ha detto sì ai castigliani a cui ha promesso di scordare ogni sirena bianconera: “Non penso a tornare alla Juve – ha detto il duttile mediano in una recente intervista – magari rimango in Spagna per dieci anni”. Dell’approdo iberico di Rossi aveva parlato, giorni fa, anche il suo agente Silvio Pagliari il quale si era detto entusiasta per aver dato una grande opportunità al suo assistito. Il centrocampista scuola Juve, infatti, stando ai ragionamenti del suo procuratore, potrà dimostrare nella Liga di Spagna – il cui tasso tecnico è più alto ed importante rispetto al ‘fu’ campionato più bello del mondo – tutte le sue potenzialità.

Fausto Rossi, dopo aver conquistato due tornei Viareggio con la primavera della Juve (di cui è stato anche capitano) ha viaggiato tra Veneto e Lombardia – leggi Vicenza e Brescia – sempre in prestito e sempre in serie B. Con le rondinelle ha giocato 44 incontri, segnando tre volte. Punto fermo dell’Under 21 in cui il nuovo mediano del Valladolid ha esordito sotto la gestione di Ciro Ferrara. Fiducia confermata dal ct Devis Mangia che ne ha fatto un pilastro della nazionale negli ultimi Europei disputatisi in Israele all’inizio dell’estate. Sulle spalle il numero 21 lo stesso che indossa pure un certo Andrea Pirlo. Centrocampista centrale con piedi buoni, può giocare in ogni settore della mediana, interno, esterno alto e pure mezz’ala non ha mai fatto mistero della sua fede juventina e ammira Pavel Nedved e Alex Del Piero. In Spagna, ha scelto il numero 5, quello che scelse Zinedine Zidane quando, anni fa, dopo aver lasciato la Vecchia Signora, si accasò al Real Madrid.

In Italia – invece– non c’era spazio per un talentino che compirà 23 anni a dicembre. 

Di Bruce Grobbelaar

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>