0

Cinema. Arriva il remake in 3D de Lo squalo: Ryan Gosling sarà lo sceriffo Brody

Pubblicato il 15 settembre 2013 da Marco Petrelli
Categorie : Cinema

Lo SqualoSarà il quinto squalo della saga? Da quel che sappiamo no, si tratterà invece di un remake rigorosamente in 3D, come va di “moda” oggi. Stiamo parlando de Lo Squalo, celebre pellicola di Steven Spielberg datata 1975, tra i classici del cinema horror e nuova potenziale idea al servizio della macchina cinematografica di Hollywood.

A quasi quarant’anni dall’uscita del film, Brody, Hooper e Quint potrebbero prendere di nuovo il mare a bordo dell’ORCA per dare la caccia al gigantesco pescecane che ha turbato la pace e la serenità dell’isola di Amity (Martha’s Vineyard).

Stando ad indiscrezioni reperite on line la sceneggiatura del remake sarebbe già pronta e firmata da un professionista del calibro di John August, che ha collaborato con Tim Burton a tre sue opere. Steven Spielberg invece non sarà dietro la macchina da presa: la regia sarebbe stata affidata al giovane Alexander Aja che con Le colline hanno gli occhi (remake del film di Wes Craven) e Piranha 3D (rifacimento del film di Joe Dante) ha una certa esperienza quanto a riproporre atmosfere e sensazioni dei classici del cinema del terrore.

E il cast? Si sa ancora poco di chi vestirà i panni dei tre cacciatori di squali. Ma la rete è un viatico di informazioni davvero pauroso, tanto per restare in tema. Ed è così che ti salta fuori il nome di Ryan Gosling, l’affascinante poliziotto di Gangster Squad che seduce una bella e provocante Emma Stone, mentre fa la guerra a Mickey Cohen e alla mafia di Los Angeles. Gosling potrebbe di nuovo indossare i panni di un altro agente di polizia, il capo Martin Brody, sceriffo di Amity interpretato ne Lo Squalo e ne Lo Squalo 2 da Roy Scheider, attore prolifico, recentemente scomparso, che tra le sue ultime apparizioni sul grande schermo ne conta una al fianco dell’italiano Luca Zingaretti in Texas 46, dedicato alla storia del campo di prigionia di Hereford.

Tratto dall’omonimo romanzo di Peter Benchley (giornalista e reporter del National Geographic) Lo Squalo è considerato il capostipite dei blockbuster estivi; nel 2015 Bruce (nomignolo dato dalla troupe al robot usato durante le riprese) promette di tornare a terrorizzare i bagnanti di oggi, come quelli del ’75. Ma non sarà l’unico film di Spielberg ad essere “rilanciato”: pare infatti che Hollywood abbia messo gli occhi anche su Ritorno al Futuro e Jurassic Park. Speriamo solo non ci facciano uscire urlando… ma dalle sale!

Di Marco Petrelli

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>