0

Bundesliga. Borussia Dortmund capolista in solitudine

Pubblicato il 4 settembre 2013 da Alessandro Patella
Categorie : Pallone mon amour

Bayern Munich's defender Brazil defenderSe prima erano in quattro in testa alla Bundesliga, adesso c’è solo il Borussia Dortmund di Jurgen Klopp. Grazie ad una doppietta dell’armeno Mkhitaryan, infatti, i gialloneri della Vestfalia hanno espugnato il campo dell’Eintracht Francoforte, centrando il quarto successo su quattro partite e staccandosi dal Bayern, che aveva pareggiato 1-1 nell’anticipo contro il Friburgo, dal Leverkusen, battuto dallo Schalke del nuovo acquisto Kevin Prince Boateng, e dal Mainz, a cui non è bastato il solito gol di Muller per evitare il brutto scivolone (4-1) in casa dell’Hannover di Slomka.

Oltre ai vicecampioni in carica, protagonista di giornata è stato senza dubbio il bosniaco Ibisevic, autore di una tripletta da ex nella partita che il suo Stoccarda ha vinto largamente (6-2) contro l’Hoffeneim; i biancorossi sono riusciti così a rialzare la testa dopo tre sconfitte consecutive, lasciando solitario in ultima piazza il neopromosso Eintracht Braunschweig, che pare non aver ancora preso le contromisure per la massima serie, fermo com’è al palo a zero punti dopo la sconfitta in casa dell’Amburgo del figliol prodigo Van der Vaart. A metà classifica con sei punti dopo la seconda vittoria stagionale l’altro Borussia, il Moenchengladbach, vittorioso per 4-1 contro il Werder, parte di un gruppetto che contiene, oltre agli stessi biancoverdi di Brema, anche il Wolfsburg (2-0 ai berlinesi dell’Herta) e l’Augsburg, corsaro a Norimberga (0-1). Dopo la sosta il Dortmund ospiterà l’Amburgo, mentre a Monaco arriverà l’Hannover. Come previsto, dopo un solo mese di campionato le due favorite guardano tutte dall’alto in basso: se non ci sarà spazio per delle sorprese sarà la sfida tra il filosofo Guardiola ed il pratico Klopp ad animare quello che Boateng ha definito “il più bel campionato del mondo” e a stabilire chi potrà sfamarsi di gloria dal piatto del Meisterschale.

@barbadilloit

Di Alessandro Patella

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>