0

L’intervista. Emma Nitti alias Miss Grace Hall: “Ballerina? No, artista burlesque”

Pubblicato il 16 agosto 2013 da Marco Petrelli
Categorie : Cinema Cultura

grace1Gli obiettivi delle reflex non la perdono di vista un minuto: solare, simpatica, bellissima, di una bellezza d’antan Miss Grace Hall ( al secolo Emma Nitti ) è uno dei volti più amati della 14^ edizione del Summer Jamboree di Senigallia.

Burlesque performer di fama internazionale, definita dai media “la regina del burlesque”, Grace è la madrina di un singolarissimo festival riuscito a diffondere tra giovani e non l’amore per l’American way of life dei 40s e 50s.

In un momento di relax, lontana dalle luci del palco e dai flash dei fotografi, la incontriamo e abbiamo modo di scambiare quattro chiacchiere in santa pace. L’appellativo “regina del burlesque” ha suscitato la nostra curiosità: come ha cominciato la sua carriera di ballerina b.?

“Ballerina?”

Uno sguardo penetrante, alla Joan Crawford, ci fulmina per un secondo.

Siamo tentati di allungare i dorsi delle mani per ricevere la bacchettata. Poi, sul volto di Grace si disegna un sorriso accondiscendente: con le mani appoggiate ai fianchi sul lungo abito da sera la “regina” risponde che “ballerina è un termine poco appropriato per definire le artiste burlesque. Il nostro è uno spettacolo che si compone di varie abilità, non solo il ballo. La passione è nata quando ero piccola: ambivo ad essere una soubrette, una di quelle d’antan e ho intravisto nel burlesque molta libertà. Giro il mondo col mio valigione, sono costumista, regista, attrice di me stessa”.

Ti esibisci solo in teatri nostrani o anche all’estero?

Sono da poco tornata da un tour negli USA: tre settimane in Nevada e costa occidentale; in Europa mi sono esibita in Germania e Inghilterra.

Attrice ma non solo sul palco…

Ho recitato in alcuni film, fra i più recenti “5” di Francesco Dominedò, Cara ti amo di di Vallati e Tutti i santi giorni di Paolo Virzì. In televisione, tra gli altri, ho partecipato a serial come a La SquadraUn posto al sole e don Matteo.

E nei titoli di coda eri sempre Miss Grace?

Grace è l’alter ego burlesque di Emma Nitti, il mio nome.

Attrice, presentatrice ma anche “maestra”…

A Roma ho una scuola, il Tempio del Burlesque.

E cosa diresti ad una ragazza alle prime armi?

Di studiare ed impegnarsi molto, di conoscere le geometrie del palcoscenico ed imparare a “sentire” il pubblico, perché a seconda del pubblico col quale interagiamo deve cambiare il nostro linguaggio.

Di Marco Petrelli

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>